Presidents’ Day: cos’è e perché si festeggia

Presidents’ Day: cos’è e perché si festeggia

Ci sono alcune celebrazioni americane molto conosciute anche Oltreoceano, come la festa del Ringraziamento oppure Halloween. Altre invece meno conosciute, ma comunque sentite e piene di storia. Una di queste è il Presidents’ Day.

Cos’è il Presidents’ Day?

Il Presidents’ Day, ovvero il Giorno dei Presidenti, nasce ufficialmente come festività che commemorava la nascita di George Washington, di cui venivano celebrati la vita e i successi. Tanto che inizialmente era denominata Washington’s Birthday, il compleanno di Washington. In seguito è divenuto un giorno in cui sono celebrati tutti i presidenti che hanno governato gli Stati Uniti.

president_day_usa

Quando è il Presidents’ Day?

Questa festa fu istituita dal governo federale statunitense nel 1880. Inizialmente riguardava solo gli uffici governativi della capitale; dal 1885 ha incluso invece tutti gli uffici federali del paese. Veniva celebrata il 22 febbraio, ovvero il giorno della nascita di Washington, ma dal 1971, per effetto dello Uniform Monday Holiday Act, venne spostata al terzo lunedì di febbraio. Nel 2018 il Presidents’ Day è lunedì 19 febbraio. Visto che questo giorno cade sempre di lunedì, il weekend prima viene chiamato Presidents’ Day Weekend.

Come si festeggia il Presidents’ Day?

Nei giorni precedenti alla festività a scuola gli studenti vengono istruiti sulla storia dei Presidenti, con particolare rilievo sulla vita di Washington e Lincoln, inoltre gran parte delle scuole rimane chiusa in tale data, ed in certi casi, come a New York, per l’intera settimana viene osservata una sorta di “vacanza di mezzo inverno”.

Diversi musei qui organizzano giornate dedicate ai bambini ed è il giorno ideale per visitare le diverse attrazioni che sono tutte aperte, nonostante la folla. Spesso il Presidents’ Day è anche il giorno in cui inizia la stagione dei saldi per molti negozi.

Le cerimonie pubbliche variano da luogo a luogo, e spesso hanno origini molto antiche. Ad Alexandria, in Virginia, durano un intero mese, e comprendono una delle più grandi parate della nazione; sempre in Virginia, stato di provenienza di Washington, ai visitatori del Monumento Nazionale di Westmoreland, suo luogo di nascita, vengono offerte fastose celebrazioni sia nel week-end che porta alla festività, sia il 22 febbraio. Fra le altre commemorazioni sparse per tutti gli USA, nella piccola città di Eustis, nel cuore della Florida, dal 1902 si tiene un’apposita “George Fest”.

president_day_america

Perché la figura di George Washington è così importante?

George Washington è stato il primo presidente degli Stati Uniti. Ha tenuto la carica per due governi, dal 1789 al 1797. Prima di diventare presidente, è stato comandante in capo dell’Esercito continentale durante tutta la guerra di indipendenza americana (1775-1783).

Washington è considerato un padre della patria negli Stati Uniti ed è il più famoso politico americano.

Washington D.C. e lo Stato di Washington sono stati chiamati così in suo onore. Il volto di Washington è presente anche sulla banconota da un dollaro e sulla moneta da un quarto. Il suo volto è ritratto sul Monte Rushmore insieme a quello di Abraham Lincoln, Thomas Jefferson e Theodore Roosevelt.

president_day_stati_uniti

Qual è il significato del il Presidents’ Day?

Gli Stati Uniti quindi celebrano il loro padre della patria, il primo (e unico) presidente della loro storia a essere stato eletto all’unanimità dal Collegio elettorale. Osannato per le sue straordinarie virtù morali e pubbliche, convinto assertore dell’unità dello Stato e della sua forma repubblicana.

Washington fu così onesto nel suo ruolo e ligio di fronte alla legge da rifiutare una trionfale elezione ad un terzo mandato, perché riteneva che fosse pericoloso accentrare il potere per troppo tempo nelle mani di un solo uomo. Consuetudine che venne codificata nel 1951 con l’approvazione del 22º emendamento alla Costituzione statunitense, che limita a due i mandati la carica di un presidente.

Inoltre, essendo stato Washington generale e comandante in capo dell’Esercito Continentale, la ricorrenza offre un’ulteriore opportunità, oltre al Memorial Day ed al Veterans Day, per onorare i veterani della nazione. Dal 1932 (200º anniversario della nascita di Washington), in questa data vengono assegnate, a soldati feriti in battaglia, le decorazioni del Purple Heart, originariamente ideate dallo stesso Washington per fregiare i meriti anche dei soldati semplici.

Vai in America!

Commenti