Come funziona il Green Pass

Negli ultimi mesi si è sentito tanto parlare di Green Pass o “Passaporto Verde”, quello che dovrebbe essere il nostro lasciapassare per viaggiare in Europa. Sebbene il via ufficiale al green pass sia stato dato all’inizio del mese di luglio, c’è ancora un po’ di confusione sull’argomento.
Vediamo dunque di fare chiarezza.

Cos’è il Green Pass

Il green pass è un certificato digitale (stampabile), che contiene un codice QR mediante il quale è possibile verificarne l’autenticità, con il quale si attesta che la persona che ne è in possesso ha effettuato il vaccino per il COVID-19, è guarito dal COVID 19, oppure ha effettuato un tampone molecolare o antigenico con risultato negativo.

A cosa serve il green pass

Attualmente il certificato serve per viaggiare in modo più semplice nei paesi dell’Unione Europea (evitando quarantene all’arrivo o eventuali tamponi) e per spostarsi tra i territori classificati in zona rossa e arancione. Presto però potrebbe essere necessario anche per accedere ad attività in luoghi chiusi come quelle sportive, teatri, etc.

Tipologie di green pass

Come anticipato sono 3 i casi in cui si ottiene il certificato verde

VACCINAZIONE

Il Green Pass si ottiene dopo aver effettuato il vaccino contro il COVID 19. Dopo la prima dose si ottiene un green pass valido dal quindicesimo giorno dopo la vaccinazione, e sarà valido fino al giorno della seconda dose. Dopo la seconda dose il green pass avrà una validità di 9 mesi.

GUARIGIONE DA COVID-19

Il certificato di guarigione da COVID-19 ha una validità di 6 mesi e viene rilasciato dal medico di base. Può essere sia in formato cartaceo che elettronico.

TAMPONE ANTIGENICO O MOLECOLARE NEGATIVO

Il test ha una validità di 48 ore dalla sua esecuzione.

Come ottenere il green pass

La domanda sorge spontanea: “Dove trovo il mio green pass?”, le riposte in questo caso sono multiple.
1) Sulla tua App IO
2) Sul sito ufficiale dgc.gov.it;
3) Sulla tua App Immuni
4) Attraverso il proprio medico di base, farmacisti, altro personale sanitario mediante il sistema di tessera sanitaria
5) Tramite il fascicolo sanitario elettronico