Lesson plan: la “via dell’oro” e il grande “sogno americano”

L’idea che viene proposta all’interno del Lesson Plan di Aprile parte dal romanzo di Jack LondonThe call of the wild”.

Partendo dalle avventure narrate in questo famosissimo libro per ragazzi, sarà possibile impostare un lesson plan dedicato agli Stati Uniti e al tema della via dell’oro e del grande sogno Americano con approfondimenti di storia e di geografia.

Step 1: “The call of the wild”

Nel primo step sarà possibile fornire cenni alla letteratura americana e alla biografia dell’autore.

Il richiamo della foresta” è il primo romanzo di Jack London (1876-1916). L’autore californiano ebbe una giovinezza turbolenta. London abbandonò gli studi intrapresi all’Università della California e partì per il Klondike per partecipare alla “corsa all’oro“.

In questo romanzo London rivela la propria fede nell’evoluzionismo, nell’onnipotenza della natura e nell’America del suo tempo. Il libro ebbe grande fortuna, richiamando l’attenzione degli uomini dei paesi industrializzati e in via di sviluppo e suscitando interesse verso il richiamo all’istinto e alla natura. Il commovente protagonista del romanzo è il cane Buck, con il quale London arriva ad identificarsi.

Curiosità: altri libri che hanno come protagonista un animale.

  • White fang” di Jack London: il romanzo è ambientato nello Yukon e nei Territori del Nord-Ovest canadese, durante la Corsa all’oro del Klondike degli anni Novanta del XIX secolo, e il titolo riprende il nome del protagonista che è un lupo.
  • La collina dei conigli” di Richard Adams: un romanzo che ha come protagonisti un gruppo di conigli in fuga, alla ricerca di una nuova casa. Ognuno di loro presenta una personalità differente: chi è timido e pauroso, chi invece rivela una personalità da leader.
  • La fattoria degli animali” di George Orwell: un vero classico del genere con animali. Una satira sullo stalinismo e le sue atrocità che lo scrittore ambientò in una fattoria. Al centro del romanzo la rivolta degli animali contro il dispotismo dell’uomo.
  • L’osso bianco” di Barbara Gowdy: protagonisti di questo singolare romanzo sono gli elefanti e soprattutto Mota, una femmina d’elefante senza mamma e con il dono della preveggenza. Il romanzo di Gowdy è la storia di una lotta per la sopravvivenza.
  • L’arte di correre sotto la pioggia” di Garth Stein: il cane Enzo, protagonista di questo romanzo che si svolge tra America e Italia, sogna di reincarnarsi in un uomo e vive un rapporto viscerale con il suo padrone Denny, pilota automobilistico che, dopo la morte della moglie, si trova a fronteggiare tutta una serie di durissime prove.
  • Bees. La fortezza delle api” di Laline Paull: Flora è un’ape operaia dal destino apparentemente già tracciato, ma in lei c’è qualcosa di diverso e questa inattesa diversità la porterà a insperati successi, a conquistarsi un ruolo sempre più importante all’interno dell’alveare.
  • Flush” di Virginia Woolf: si tratta della biografia di Flush, il cocker spaniel della poetessa Elizabeth Barrett Browning. Una narrazione ironica e allo stesso tempo sensibile, attraverso gli occhi di un cane amatissimo.

Approfondimento di letteratura americana: Ralph Waldo Emerson, il trascendentalismo e il concetto di “Natura”

The first great American essayist was also the first great american philosopher: Ralph Waldo Emerson ( 1803- 1892). Emerson’s major contribution to the world of american letters was the semi-religious system developed in his essays “Nature” ( 1836) and “ Self – Reliance” ( 1814), a system which he called “ Trascendentalism”. In essence, this was a form of mystic Romanticism with pantheistic elements included.

Emerson was held up as a sage by his fellow- countrymen and his ideas and approach to nature greatly influenced another essayist, Henry David Thoreau. Thoreau’s greatest work “ Walden” ( 1854) i san account of his two-years attempt to live on his own and in complete contact with nature. It has had a great impact on many like- minded men in the 20th century and gained hin the title of “ The first ecologist”

– “Continuities” Lang Edizioni.

Step 2: Dal romanzo alla natura. L’America dei grandi parchi e uno spunto di educazione civica

Il tema della natura così preponderante nei romanzi di Jack London ci offre lo spunto per approfondire gli aspetti del paesaggio Americano.

Il collegamento con i grandi parchi nazionali è immediato. Sarà quindi interessante impostare una lezione di educazione civica basata sul rispetto della natura e dell’ambiente, andando a presentare i grandi parchi degli Stati Uniti mostrandone le caratteristiche principali, gli aspetti del territorio, della flora e della fauna. Oltre ad un interessante approfondimento di cultura americana, sarà un ottimo esercizio di arricchimento e approfondimento del lessico legato agli elementi naturali. Ecco l’elenco dei principali Parchi:

  • Grand Canyon
  • Monument valley e Antelope Canyon
  • Yellowstone
  • Brice Canyon
  • Arches
  • Yosemite
  • Great Smoky Mountains
  • Parco Nazionale di Everglades
  • Joshua Tree National Park

gold rush scaled

Step 3: “America, the promised land”

Dalla lettura del romanzo di Jack London sarà possibile aprire un discorso più ampio legato alla geografia e alla storia attraverso una lezione con metodologia Clil. A questo proposito ecco un estratto tratto da “American short stories” ed. Liberty che introduce con chiarezza contenuti e fatti storici.

America: the promised land

The English

In 1620 a group of English People (today we call them the “Pilgrim Fathers”) decided to leave England and to go to America to create their own colony, where they could practice their religion freely. They wanted to separate from the Church of England, but their lives in Britain were difficult, and often they were put in prison.

A group of them paid the captain of a ship, The mayflower, to take them to America. The passengers wrote a document – The mayflower Compact – which every man had to sign before leaving the ship. The document said that they promised to be loyal to King James, good Christians, and to work for the good of the colony. After finding a place with a port for ships, a river for fresh water and good land for farming they built their village, Plymouth.

The first winter was very difficult and cold, and almost half of the people died. Native Americans in the area had already seen white explorers, hunters and fishermen, so they were not surprised by this new group. They wanted to live in peace and they gave the English furs and food in exchange for tools.

After the first harvest of 1621, the people of the new colony invited some Native Americans to a big party. They offered the food they had grown and their guests brought deer meat. It was the first Thanksgiving Day in America.

The years passed and more English people arrived creating the 13 original British colonies.

Dutch

At the same time as the English, the first Dutch arrived in America with the Englishman Captain Henry Hudson. He sailed his ship to the mouth of the “ Hudson river” and took all the land in the area for the Netherlands. The new Dutch colony began to export furs to make winter coats and hats in Europe.

Its capital was the island of Manhattan, and its port was called New Amsterdam. This later became New York when the English took the colony from the Dutch in 1664. After that, when new Dutch people arrived, they went to live in South Carolina and New Jersey.

Africans

At the beginning of the 17th century, the Spanish and the Portuguese started the slave trade – the buying and selling of American people to work in their sugar and tobacco plantations in America. Britain started later, but by the middle of the 18th century, the British were taking 40,000 Africans a

year to the Americas. Over a period of about 300 years, more than 11 million people were sold as slaves. In the U.S. buying and selling slaves became illegal in 1808, although slavery continued until 1865. However for a long time black people continued to be second-class Americans. In the 1880s, the government made laws introducing racial segregation in schools, housing, marriage. Work and transport. Finally.

Seventy years later, in 1995, Rosa Parks, a black American woman, refused to give her place on a bus to a white person. Her action began the movement against segregation, whose leader was Martin Luther King. In 1964, President Johnson signed the document which stopped segregation.

Fonte: “American short stories”

Ed. Liberty

Step 3: “The Gold Rush”

La febbre dell’oro si sviluppò secondo varie tappe della storia e della geografia degli Stati Uniti. Nel 1849 ebbe inizio in California e dieci anni dopo in Colorado. Virginia City in Nevada fu un favoloso deposito di oro e argento citato anche da Mark Twain nei suoi romanzi. Anche il Klondike, nel territorio canadese dello Yukon fu coinvolto dalla corsa all’oro. Siamo nel 1896-99 e Jack London lo descrive nei suoi romanzi. Anche Charlie Chaplin tratterà questo argomento nel film muto “The gold rush.

· Activity: Disegna una mappa dettagliata della Gold Rush. Definendo le tappe principali, le città e i luoghi di maggiore interesse. In allegato produci una guida di interesse turistico legata a questo percorso.

Step 4: “News of the world”

Uno spunto interessantissimo per attività didattiche di produzione scritta e orale da svolgere in classe secondo metodologie di cooperative learning o di potenziamento delle capacità di individuali di scrittura creativa, ci viene suggerito dal film “The news of the world, che richiama il contesto e le avventure intraprese dai cercatori d’oro e da tutti gli intrepidi avventurieri che cercavano fortuna in America. Di seguito la trama del film:

Nel 1870 l’ex capitano dell’esercito degli Stati sudisti Jefferson Kyle Kidd, è all’inizio della sua carriera lavorativa come stampatore. Dopo la fine della guerra civile americana si guadagna da vivere viaggiando di città in città per leggere le notizie di attualità dai giornali, ampliandole in modo scenografico per il suo pubblico prevalentemente analfabeta. Pagando un biglietto i suoi ascoltatori vengono a conoscenza così degli sviluppi politici, dell epidemie e di avventure che provengono da mondi lontani, ma anche di nuove tecnologie e scopertescientifiche che modificheranno per sempre la loro vita.

· Activity 1: immagina di essere un reporter. Ti trovi in una spedizione nella zona del Kolndike. Racconta le speranze, le fatiche e le conquiste dei cercatori d’oro.

· Activity 2: inventa strumenti e macchinari utili alla ricerca dell’oro avendo a disposizione strumentazioni, materiali e tecnologie all’avanguardia.

Step 5: Clil Scienze e tecnologia

Un ultimo suggerimento a conclusione di questo percorso è un approfondimento Clil di scienze e tecnologia. Sono svariati gli argomenti che si possono trattare, di seguito ne propongo alcune:

  • L’oro e i minerali (origine, caratteristiche, tecniche di estrazione e di lavorazione).
  • La flora e la fauna nei grandi parchi.
  • Le principali specie animali degli Stati Uniti.

 

INVIAMI NOTIZIE E OFFERTE MLA
Iscriviti alle e-mail per ricevere notizie e offerte speciali