Statua della libertà

20 Cose che non sapevi sulla Statua della libertà

L’adoriamo, la sogniamo, ci emozioniamo davanti a lei e anche per noi è il simbolo incontrastato della libertà e naturalmente degli Stati Uniti, parliamo ovviamente della Statua della libertà conosciuta ai più come “Lady Liberty”.
La Statua della Libertà è la prima attrazione che i nostri ragazzi in vacanza studio a New York desiderano vedere e basta vedere le interminabili file a battery park per capire che questo è un desiderio comune a tutti quelli che visitano la grande mela. Ma quanto ne sai veramente su questa “Signora”? Che numero di scarpe porta? Che collegamento ha con la Torre Eiffel? Cosa c’è sulla tavoletta che ha in mano? Scopri tutto quello che non hai mai saputo sulla Statua della Libertà.

20  Curiosità sulla Statua della Libertà

  1. Tutti la conoscono come “the Statue of Liberty” ma in realtà il suo nome completo è “Liberty Enlightening the World” letteralmente “La libertà che illumina il mondo”.
  2. La corona ha 7 punte che rappresentano i 7 mari o i 7 continenti (non si sa con precisione) e 25 finestre considerate”gioielli” che rappresentano i raggi del paradiso che risplendono sulla terra. Per arrivare in cima alla corona, i visitatori devono salire circa 22 piani (354 scalini).
  3. La Statua della libertà rappresenta la dea romana “Libertas”, riconoscibile soprattutto dalla sua veste.
  4. Perché è di colore verde? Essendo fatta di rame la Statua in principio era marrone. Il colore verde attuale, dovuto dall’effetto della salsedine, ha iniziato a comparire nel 1900 e già nel 1906 aveva ricoperto interamente la struttura.
  5. La spina dorsale della Statua è stata progettata da Gustav Eiffel, lo stesso ingegnere che ha progettato la Torre Eiffel.
  6. La Statua è una dono della Francia agli Stati Uniti per il primo centenario dell’indipendenza. E’ arrivata negli Stati Uniti via mare in 1883 casse. La prima pietra è stata posata su Liberty Island (all’epoca Bedloe’s Island) nel 1884. Fu completata nel 1885 e inaugurata nel 1886.
  7. Il piedistallo fu costruito grazie ad una “colletta” fatta dagli Americani sotto l’appello di Joseph Pulitzer che con la sua campagna riuscì a raggiungere la cifra di 100.000.
  8. La torcia fu sostituita nel 1984 con una dai costi di manutenzione più bassi. Quella originale è visibile nel museo presente all’interno del piedistallo. Tavola in mano alla statua della libertà con la data della dichiarazione di indipendenza
  9. La tavola in mano a lady liberty ha incisa la data della Dichiarazione di Indipendenza Americana, 4 Luglio 1776, in numeri romani.
  10. Anche se non li vediamo, la Statua della Libertà ha dei piedi enormi (si stima che avrebbe il numero 879 di scarpe)! Si trova sopra a della catene rotte con il piede destro alzato, per simboleggiare il suo allontanamento dalla schiavitù e ogni tipo di oppressione.
  11. Nel 1984 è stata dichiarata Patrimonio mondiale dell’UNESCO.
  12. Per vedere la Statua della Libertà puoi recarti anche a Parigi dove è presente l’originale che viene spesso confusa con le copie che si trovano invece a Tokyo e Las Vegas.
  13. La Statua ha uno spessore di pochi millimetri
  14. E’ alta 93 metri (incluso il piedistallo) e pesa 225 tonnellate
  15. La testa è lunga 5,26 metri
  16. La sua mano è lunga 5 metri
  17. Si dice che dalla sua costruzione ogni anno siano circa 600 i fulmini che la colpiscono.
  18. Dal 1886 al 1902 la Statua è stata utilizzata come faro per le navi che entravano nella baia di New York.
  19. Nella seconda metà del 19° secolo la Statua della libertà divenne simbolo dell’immigrazione poiché era la prima cosa che gli immigrati vedevano arrivando via mare negli Stati Uniti.
  20. Cosa succede se ci sono forti venti? La Statua può oscillare fino a 7,6 cm e la sua torcia di 12cm.

 

INVIAMI NOTIZIE E OFFERTE MLA
Iscriviti alle e-mail per ricevere notizie e offerte speciali