Estate INPSieme

Il task based learning
impara divertendoti

Il task based learning
impara divertendoti

L’atmosfera serena, i continui stimoli linguistici, il divertimento fanno si che l’apprendimento sia spontaneo e molto più veloce.

“Get it right to the end” è l’espressione che sintetizza questo diverso modo di intendere la didattica comunicativa per l’apprendimento di una lingua straniera secondo il metodo didattico che MLA utilizza per i corsi virtuali “live” e in presenza durante la vacanza studio. Come si svolge una lezione Task Based Learning? Agli studenti viene dato un task che serve come stimolo e crea l’occasione per un uso comunicativo autentico della lingua. Gli studenti, dovendo utilizzare la lingua per raggiungere un reale obiettivo comunicativo, sono spinti ad utilizzare tutte le risorse linguistiche a loro disposizione per svolgere il task assegnato senza l’obbligo di impiegare determinate strutture grammaticali.

Il metodo si propone di sviluppare la sfera cognitiva, linguistica, affettiva e sociale degli studenti

Esattamente come avviene durante la vacanza studio all’estero, per soddisfare esigenze di vita primaria, gli studenti devono necessariamente utilizzare la lingua per comunicare. Inoltre, poiché buona parte del lavoro per task si svolge in gruppo, le possibilità di usare la lingua sono maggiori rispetto a quando la comunicazione avviene prevalentemente tra gli studenti e l’unico insegnante. Anche i contesti d’uso variano significativamente: secondo il tipo di task proposto sarà necessario utilizzare la lingua per compiere attività anche molto diverse tra loro. Il Task Based Learning ha dunque il grande vantaggio di rendere possibile l’attivazione in classe delle condizioni necessarie affinché avvenga l’apprendimento in modo spontaneo. Si offrono, pertanto, agli studenti occasioni per un uso comunicativo della lingua, e successivamente osservare aspetti linguistici utili a una più efficace realizzazione del compito, stimolando l’attenzione alla forma. Il Task Based Learning è efficace sia in classi virtuali che in presenza e per questo motivo verrà utilizzato sia durante i corsi online invernali che nei centri all’estero durante l’estate, garantendo in questo modo una continuità didattica e linguistica.

Gli strumenti della didattica MLA per Estate INPSieme

Il metodo didattico di MLA assicura un apprendimento veloce e divertente.

I nuovissimi eBook MLA TASKtime sono stati elaborati appositamente dal nostro dipartimento accademico in 5 livelli che vanno dal principiante all’avanzato. I libri in formato digitale sono completamente editabili, perciò le eventuali esercitazioni assegnate durante la lezione virtuale e/o in presenza potranno essere svolte direttamente dal PC. Gli MLA TASKtime che verranno utilizzati durante la vacanza studio estiva, saranno disponibili in British English e in American English secondo la destinazione prescelta. Ogni topic presenta due task che saranno realizzati durante le lezioni.

Progettato appositamente dal reparto accademico in collaborazione con il dipartimento IT. La eBoard permette la registrazione delle presenze e/o delle eventuali assenze degli studenti, degli argomenti trattati durante le lezioni, dei supporti didattici utilizzati e il monitoraggio dei progressi del singolo studente e della classe. Fornisce indicazioni molto utili sul background linguistico dello studente che sceglie poi di concludere il proprio percorso linguistico con una vacanza studio all’estero. È inoltre uno strumento che consente al DoS (il Director of Studies che coordina i Teachers) di monitorare in maniera costante l’operato dei teacher intervenendo immediatamente laddove dovesse essere necessario.

Progettato appositamente dal reparto accademico in collaborazione con il dipartimento IT. La eBoard permette la registrazione delle presenze e/o delle eventuali assenze degli studenti, degli argomenti trattati durante le lezioni, dei supporti didattici utilizzati e il monitoraggio dei progressi del singolo studente e della classe. Fornisce indicazioni molto utili sul background linguistico dello studente che sceglie poi di concludere il proprio percorso linguistico con una vacanza studio all’estero. È inoltre uno strumento che consente al DoS (il Director of Studies che coordina i Teachers) di monitorare in maniera costante l’operato dei teacher intervenendo immediatamente laddove dovesse essere necessario.

MLA ritiene che ogni studente abbia il diritto di seguire il proprio corso sentendosi parte della classe. Proprio per questo la nostra è una didattica inclusiva che mette in campo tutti gli strumenti compensativi necessari agli studenti con disturbi specifici di apprendimento:

  • Metodo comunicativo che predilige la pratica orale rispetto a quella scritta
  • Attività coinvolgenti e sempre diverse che catturano l’attenzione degli studenti
  • Ebook editabili che consentono la correzione automatica della scrittura o l’ingrandimento dei caratteri
  • Valutazione intesa come momento di valorizzazione dell’abilità di ciascuno.

Prima di iniziare qualsiasi percorso linguistico è necessario valutare il livello di partenza. Sia che tu scelga un corso online, sia che tu scelga una vacanza studio all’estero, sarà necessario eseguire il test online che troverai nella tua area riservata MLA Parent Zone. Il test online di MLA è diviso in 4 sezioni per valutare le competenze dello studente in merito a:

  • Grammar
  • Vocabulary
  • Reading/comprehension
  • Listening/comprehension.

Il test permette di inserire ogni studente nella classe adeguata al proprio livello senza alcuna perdita di tempo.

Il tuo livello linguistico da A1 a C2

Quando si studia una lingua straniera si sente spesso parlare di livelli di riferimento per orientarsi sul proprio percorso di studi.

L’unico quadro ufficiale di riferimento per classificare i Livelli della lingua è il CEFR (Common European Framework of Reference for Language).
Il CEFR è il quadro ufficiale da utilizzare come parametro standard sia su un curriculum, sia per il percorso formativo scolastico. Il CEFR è utilizzato per uniformare i parametri della lingua e fare in modo che la valutazione linguistica sia la stessa in tutti i Paesi. Il Quadro Comune di Riferimento Europeo è strutturato ufficialmente in sei livelli crescenti di difficoltà A1 – A2 – B1 – B2 – C1 – C2.
Ogni livello attesta le competenze di lingua che vanno valutate in ogni aspetto: ascolto, comprensione, scrittura, conversazione, grammatica, uso della lingua.

A1
Elementary

Comprensione e uso di espressioni di uso quotidiano e frasi basilari

A2
Pre Intermediate

Comprensione ed espressione limitate a frasi di uso frequente

B1
Intermediate

Buona comprensione. Capacità descrittiva limitata ad ambiti noti

B2 UpperIntermediate

Espressione fluente me correttouso della grammatica.
Limiti stilistici

C1
Advanced

Espressione spontanea e precisa, buona comprensione scritta

C2
Proficiency

Comunicazione efficace e fluente, quasi a livello di madrelingua