Pesce d’aprile: storia e tradizioni nel mondo

Pesce d’aprile: storia e tradizioni nel mondo

Londra, aprile 1856 – Centinaia (o forse migliaia) di persone ricevono l’invito a recarsi insieme ai propri amici ad assistere all’annuale cerimonia del lavaggio dei leoni (Annual Ceremony of Washing The Lions), presso la torre di Londra. L’invito su carta stampata, firmato da “Herbert De Grassen, Senior Warden” e sigillato con un imponente blob di cera cremisi, parla chiaro: l’ammissione è consentita esclusivamente presso il cancello bianco. Non c’è traccia nella storia di quante persone si siano recate alla Torre di Londra quel lontano 1° Aprile, tralasciando diversi dettagli dell’invito:

  • Gli animali selvatici all’epoca erano già stati spostati da un bel po’ di tempo dalla Torre di Londra
  • Non esisteva alcun cancello bianco alla Torre di Londra
  • La data sul biglietto era 1° Aprile, il giorno del pesce d’Aprile

Questo scherzo è stato ripetuto per diversi anni tanto che nel 1698 l’edizione del 2 Aprile del “Dawks’ News-Letter” riportava “Yesterday being the first of April, several persons were sent to the Tower Ditch to see the Lions washed.”

Una copia dell’invito è ancora oggi in esposizione alla Torre di Londra.

Le origini del pesce d’Aprile

Ti sei mai chiesto da dove nasce questa tradizione e perché si esclama “Pesce d’Aprile”?

Le origini di questa tradizione non sono certe. Una delle teorie è che prima dell’adozione del Calendario Gregoriano, il Capodanno si celebrasse tra il 25 marzo e il 1° Aprile. L’ipotesi vuole che con il cambiamento di calendario non tutti riuscirono ad abituarsi subito alla modifica, e vennero etichettati come “sciocchi d’aprile”.
Secondo la leggenda infatti molti francesi continuavano a scambiarsi gli auguri e regali per Capodanno tra marzo e aprile. Dei burloni decisero quindi di prenderli in giro consegnando loro regali assurdi o scatole vuote con un biglietto “poisson d’avril”.

Perché proprio il pesce? Per le vittime degli scherzi “abboccano facilmente all’amo” proprio come i pesci.

Il pesce d’aprile nel resto del mondo

  • Nei paesi anglofoni il pesce d’aprile prende il nome di “April fool’s day” in riferimenti al “fool” che in epoca medievale era il giullare di corte.
  • In Germania si celebra il “Aprilscherz” ovvero lo scherzo d’aprile.
  • In Scozia il pesce d’aprile è tradizionalmente chiamato Hunt-the-Gowk Day. Sebbene sia caduto in disuso, un “gowk” è un cuculo o una persona sciocca. Lo scherzo consiste nel chiedere a qualcuno di consegnare un messaggio sigillato richiedendo una sorta di aiuto. Il messaggio recita “Dinna laugh, dinna smile. Hunt the gowk another mile”. Leggendo il messaggio, il destinatario spiegherà che per fornire l’aiuto richiesto, dovrà prima contattare un’altra persona, inviando la vittima a un’altra persona con lo stesso messaggio.
    Ma non finisce qui perché nella zona delle Highlands il pesce d’aprile dura due giorni. Il secondo giorno il Taily Day, ci si diverte ad attaccare sulla schiena delle povere vittime un biglietto con scritto “Kick me”.
  • In Portogallo gli scherzi vengono fatti non il 1° Aprile, bensì la domenica e il lunedì prima della quaresima durante i quali si gettano agli amici interi pacchi di farina!

Commenti