Libreria del Trinity College a Dublino

L’Irlanda e i suoi scrittori

Strutturare un lesson plan dedicato all’Irlanda comporta il dover fare alcune scelte relative al taglio che si vuole dare alla lezione e agli aspetti che si vuole favorire.

L’argomento, infatti, è talmente ricco e complesso che sono molteplici i temi che si possono affrontare. All’interno di questo mio articolo cercherò di evidenziare le tematiche e le linee guida principali attorno alle quali costruire una lezione o più lezioni che abbiano una struttura completa ma efficace e snella allo stesso tempo.

I punti che andrò a toccare presenteranno un argomento di partenza, ossia il fulcro della lezione che spesso si assocerà ad una tematica o ad un aspetto ben definito, quindi, verranno sviluppati dei “sotto” argomenti di approfondimento legati alla cultura, alla geografia,  alla letteratura, al lessico o alla storia che ogni insegnante a seconda del tempo a disposizione e dell’interesse più o meno presente nella classe potrà sviluppare.

Cartina Irlanda

Step 1 – Clil di Storia

Presentazione geo-politica e storica con particolare rilievo alla divisione tra Irlanda del Nord e Repubblica d’Irlanda e relative conseguenze.

One Island, two contries

The north and the South

Ireland officially became an English colony in the 17th century but  it wasn’t until 1921 that the southern part of Ireland obtained “ Home Rule”, a type of autonomy. The Partition of 1921 divided Ireland into two countries: Southern Ireland and Northern Ireland. In 1948 the South became a fully independent republic with Dublin, as its capital city.

( Make it. Vol,1- Cambridge University Press)

The Republic’s economy

From 1948 until the late 1980’s the Republic of Ireland had serious economic problems and a lot of Irish people decided to emigrate from Ireland to UK, Canada, Australia and New Zeland. From the 1990’s to 20076 Ireland enjoyed an incredible economic boom and a lot of Irish people returned to their country to work. There were lots of new jobs, particularly in the IT sector. This was called the “ Celtic Tiger” period. The 2008 international economic crisis affected Ireland very badly and as a result a lot of people lost their jobs. ( Make it. Vol,1- Cambridge University Press)

The troubles

Although Northern  Ireland remained part of the United Kingdom when  the South became a separate country, there have been a lot of social and political problems in the last 50 years. Tha Catholic minority want the North to become part of the Republic of Ireland while the Protestants majority want it to remain part of the United Kingdom. The tensions between the Catholics and  Protestants led to the troubles, a violent conflict which lasted from  1968 to 1998 and resulted in over 3500 deaths. The confilct was the result of discrimination against the Catholic minority. The conflict ended officially in 1998 with the Good Friday Agreement and the creation of the Northern Ireland Assembly. The Assembly has the legislative  and executive power over local and social services, economic development and environment.

( Make it. Vol,1- Cambridge University Press)

Approfondimenti:

  • La questione Irlandese
  • The Emerald Island -Clil di geografia
  • La lingua:il gaelico
  • I celti

Ragazza che suona l'arpa

Step 2

Festivals and Music

Fortunately Ireland is known all over  the world not only for its tragic history, but also for its traditions and its music. Every year on March 17th  Irish communities all over the world celebrate  the feast of Saint Patrick, Ireland’s patron Saint, with huge parades. The Saint  Patrick’s Day celebrations attract  thousand of tourists and people wear green, the colour od Ireland, sing, dance and drink Guinness beer, probably Ireland’s  most famous export. Music has always been part of Irish tradition and Irish group like U2 and Boyzone  are well known all over the world. But if you want to listen to real irish music , go to a ceili,a folk dance where you can also hear the traditional intruments of Irish music like the fiddle or violin, a drum called bodhran, the Uillean pipes and the tin Whistles ( a kind of flute)

( Make it. Vol 1 – Cambridge University Press)

  • Approfondimenti:
  • Approfondimento lessicale: i generi e gli strumenti musicali
  • La musica celtica
  • Gli U2. Sarà interessante presentare il gruppo attraverso l’ascolto delle principali canzoni e facendo l’analisi dei testi con relativa traduzione. A questo proposito si ritengono interessanti i seguenti testi:
  • “ Sunday Bloody Sunday” legato alla Questione Irlandese
  • “ Songs of innocence and  experience”  che si può collegare all’opera di William Blake poichè riprendono il titolo delle due famose raccolte di poesie del poeta.

Step 3

La letteratura

I principali autori Irlandesi

THE AUGUSTAN AGE ( 1660- 1775)

Principali caratteristiche dell’epoca:

  • Il nuovo ruolo dello scrittore e la satira
  • La pubblicazione degli “ essays”  su riviste e giornali
  • Il romanzo : Il romanzo picaresco, il romanzo epistolare e il romanzo autobiografico
  • La “ Comedy of manners” e i cambiamenti del teatro
  • Il pensiero filosofico con Hobbes e Locke.

Viaggi di Gulliver di J. Swift

JONATHAN SWIFT E BELFAST

Parole giuste al posto giusto, questa è la definizione di stile”

Jonathan Swift nacque a Dublino  nel 1667. Per varie vicissitudini lavorative  la sua vita si svolse tra l’Irlanda e l’Inghilterra. Inizialmente gli non amava l’Irlanda  che considerava una terra barbara, in seguito, invece, nei suoi scritti prese le parti dei suoi connazionali Irlandesi. In “ A Modest Proposal” 1729, un’opera di stampo satirico, egli esprime il disgusto verso lo sfruttamento dell’Irlanda da parte dell’Inghilterra e mostra anche disappunto per la passività irlandese verso l’indifferenza inglese.

A Belfast,  Brobdingnag e  Cavehill, nota come il Napoleon’s Nose, , terra immaginaria de “ I viaggi di Gulliver”, Swift prese ispirazione per il suo capolavoro satirico.

Egli muore nel 1745, dopo essere stato dichiarato insano di mente, e viene sepolto nella Cattedrale di Saint Patrick.

Gli approfondimenti possibili legati alla figura di questo autore sono i seguenti:

  • La vita e le opere
  • La satira verso la Royal Society
  • Gulliver’s Travels
  • Belfast

LAURENCE STERNE

“ I wish I had been born in the moon”

Laurence Sterne nacque a Clonmel ma all’età di 14 anni si trasferì a Cambridge per frequentare il College.

  • Nel 1760 pubblicò “ The sermons of Mr Yorick”, il cui titolo si riferisce al clown menzionato da Shakespeare in Hamlet.
  • Nel 1765 pubblica “ Viaggio sentimentale”
  • Robinson Crusoe and Tristam Shandy

Il titolo “The life and Options of Tristram Shandy” riprende quello di Defoe “The life, and strange, surprising Adventures of Robinson Crusoe , the mariner”, ma mentre Robinson Crusoe, scritto in uno stile semplice, celebra la razionalità e segue un filo logico raccontando i fatti secondo una severa sequenza cronologica, il Tristram Shandy è completamente differente. Sterne pensava che le azioni e i pensieri dell’uomo fossero determinati da una casuale associazione di idee piuttosto che da un pensiero razionale.

THE VICTORIAN AGE ( 1837- 1901)

Principali caratteristiche dell’epoca:

  • La Regina Vittoria
  • La Rivoluzione Industriale
  • La condizione dei bambini e delle donne nell’epoca vittoriana
  • Il romanzo : il romanzo naturalista, il romanzo gotico
  • La nascita dell’Estetismo
  • La nascita della detective story
  • Il tema del doppio

Libro il ritratto di Dorian Gray Oscar Wilde

OSCAR WILDE

Oscar Wilde nasce a Dublino nel 1854, figlio di un chirurgo e di una poetessa. Studiò a Oxford e dopo gli studi si stabilì a Londra dove svolse la sua attività fino all’accusa di omosessualità e la sua permanenza in carcere. Nel 1900 morì a Parigi.

La figura di Oscar Wilde appare una delle più complesse e importanti della sua epoca. Egli fu uno degli scrittori più provocatori ed accattivanti. Fondatore della corrente dell’Estetismo scrisse opere di rilievo che tuttora offrono numerosi spunti di analisi.

Approfondimenti:

  • La vita e le opere
  • “ The picture of Dorian Gray”

Questo fu l’unico romanzo che Oscar Wilde scrisse e rappresenta un momento di distacco dalla produzione precedente. Considerato manifesto dell’Estetismo presenta il concetto di “ bellezza” slegato da quello della “ moralità”.

  • “The Importance of being Earnest”

L’opera teatrale più famosa di Oscar Wilde porta avanti il filone della “ Commedy of manners” combinando in modo quasi esasperato le caratteristiche del melodramma, quelle della farsa e della satira sociale, producendo un mix sorprendente.

“What can a poor critic do with a play which raises no principle, whether of art or morals, creates its own conventions, and is nothing but an absolutely wilful expression of an irrepressibly witty personality?”

( William Archer, World, 20 february 1895. From Wilde’s Comedies)

THE MODERN AGE (1901- 1952)

Principali caratteristiche dell’epoca:

L’età moderna fu un’epoca di incertezze, di mancanza di fiducia dell’uomo verso il prossimo e la società.

  • Cambiamenti sociali e politici in Gran Bretagna
  • La Prima Guerra Mondiale
  • La Guerra Civile Spagnola
  • La Seconda Guerra mondiale
  • La nascita delle società di massa
  • La nascita delle avanguardie

Book W.B. Yeats

W. B. YEATS , IL POETA DELL’IRLANDA

“ I believe (…) That the borders of our minds are very shifting and that many minds can flow into one another, as it were, and create  or reveal a single mind, a single energy. That the borders of our memories are shifting, and that our memories are part of one great memory, the momory of Nature herself. That his great memory can be evoked by symbols”

Lo scrittore che maggiormente si occupa dell’Irlanda incentrando su di essa la sua opera e gran parte della sua attività letteraria fu Yeats.

Egli nasce nel 1865 a Dublino in una famiglia anglo-irlandese. Il padre, pittore, vive per la maggior parte della sua vita a Londra dove Yeats trascorre la sua giovinezza. Nel 1881 egli torna in Irlanda con la famiglia e inizia a studiare arte. Durante gli anni della scuola egli conosce George Russel che lo introdurrà al misticismo e alla teosofia.

A Dublino, in quegli anni, incontrerà anche il leader nazionalista John O’Leary, che risveglia nel giovane l’interesse per la cultura irlandese. Nel 1889 egli frequenta Maud Gonne, un’attrice molto carismatica  che lo coinvolgerà nella battaglia per l’Indipendenza Irlandese, diventando la sua musa e il soggetto preferito delle sue poesie. Nel 1899 fonderà con Lady Gregory l’ “Irish Literary Thetare”. Nel Manifesto for Irish Literary Theatre egli esprime il desiderio di fondare una nuova scuola di letteratura e la necessità della partecipazione da parte di tutto il popolo irlandese.

Donna che prende un libro

Di seguito si propongono due testi in lingua originale nei quali vengono illustrati i contenuti del progetto di Yeats.

Manifesto for Irish Literary Theatre

“ We propose to have performed in Dublin, in the spring of every year certain Celtic and Irish plays, which whatever be their degree of excellence will be written with a high ambition, and so to build up a Celtic and Irish school of dramatic literature. We hope to find in Ireland an uncorrupted and imaginative audience trained to listen by its passion for oratory and believe that our desire to bring upon the stage the deeper thoughts that divide us” ( W.B.Yeats, Lady Gregory Edward Martyn dal Manifesto for Irish Literary Theatre)

The Irish Literary Theatre Renaissance

Throughout the 19th century, nationalist feeling in Ireland had been growing. The drive for political freedom from English rule was accompanied by a desire to prove that Ireland was also culturally independent. Writers, scholars and poets began to recover and translate the old stories and legend of Ireland’s past. The first translations of some of the epic poems in the Irish Language also proved that Ireland possessed a distinct literary heritage. The culmination of this revived interest in folk tales, legends and literature in Irish was the foundation of the Irish National Theatre in 1899 by which moved to the Abbey Theatre in Dublin in 1904. The drama produced for Abbey was very different from anything being played on the English stage. Instead of Ibsen-inspired social drama or Shaw’s theatre of ideas, the Irish National Theatre staged a series of plays by Yeats and Lady Gregory drawing on Irish myths, legends and folk tales. Plays like “ Cathleen Ni Houlihan” 1902, by W.B.Yeats also helped form Irish national conscience. However, the two main talents associated with the Irish National Theatre were John Millington Synge, and Sean O’Casey. Synge’s plays depicted the life and humor of men in isolated communities away from the cramping effects of civilization. O’Casey, on the other hand, was a solidly urban playwright, focusing on the delusions of the nationalist struggle and the effects of poverty.

( Face to Face, ed. Lang)

Nel 1923 Yeats diventa senatore dell’Irish Free State e vince il premio Nobel per la letteratura nello stesso anno “ per la sua poetica sempre ispirata, che con alta forma artistica ha dato espressione allo spirito di un’intera nazione” Nel 1932 fonda la Irish Academy of Letters.

Come molti poeti moderni, Yeats utilizzò la sua arte per cercare di creare un ordine e dare un significato al momento storico particolarmente caotico che stava vivendo.

Paesaggio Dublino

Un tour dell’Irlanda nei luoghi di Yeats

“ Ciò che si può spiegare non è poesia”

Sligo “ la terra dei desideri del cuore”

Sligo viene considerata la patria spirituale del poeta, infatti, nonostante egli fosse nato a Dublino, considerò Sligo la terra della sua giovinezza, luogo che lo ispirò tantissimo.

Un esempio è una delle poesie più famose “ L’Isola sul lago di Innisfree”. Inoltre scrisse “ Sotto il Ben Bulben”, una montagna che incombe sulla costa di Sligo e ai piedi della quale verrà sepolto nel cimitero di Drumcliff.

Ricordiamo il suo epitaffio “ Getta uno sguardo impietoso, sulla vita, sulla morte, Cavaliere, prosegui”

Galway

“ Siamo nella torre e sto scrivendo poesie, come faccio sempre quando sono qui e , come sempre accade, prima che abbia finito diventano poesie d’amore”

Nel 1916 Yeats acquistò un castello nel Galway. Colpito dal territorio e dalla campagna circostante, egli lo ristrutturò e gli diede il nome di “ Thoor Ballylee. In questo castello soggiornò per dodici anni e proprio lì compose famose poesie come “ La Torre” e “ La scala a chiocciola”

Coole Park

In questo luogo troviamo l’albero degli autografi, dove anche Yeats incise le sue iniziali.

Abbey Theatre – Dublino

Approfondimenti:

  • La vita e le opere
  • Leggende e origini della cultura Irlandese.

Ponte di Dublino

JAMES JOYCE E DUBLINO

“ Quando morirò Dublino sarà scritta nel mio cuore”

Joyce nasce a Dublino nel 1882 e  vi trascorre la sua giovinezza fino al 1902,  quando dopo la laurea si trasferirà per un periodo a Parigi. Ma questa città rappresenta un luogo che lo ispirerà in gran parte delle sue opere.

Approfondimenti:

Dublino e….

  • The Dubliners, celebre raccolta di racconti che rappresenta l’espressione delle sue esperienze vissute a Dublino. Attraverso le famose epifanie, cioè rivelazioni improvvise che hanno come tema quello della paralisi della città, egli mostra la condizione dei protagonisti nell’adolescenza, nell’età adulta e nella vita pubblica. Il racconto “ I morti”  è diventato un film nel 1987.
  • A portrait of the artist as a young man, ambientato anch’esso a Dublino, è un racconto autobiografico che racconta gli anni dall’infanzia fino all’abbandono dell’Irlanda.
  • Ulisse, inizialmente pensato come un racconto della raccolta “ Dubliners” si trasforma, invece, in un romanzo che si articola in 18 capitoli. All’interno questo romanzo Joyce utilizza il flusso di coscienza, una nuova tecnica narrativa che combinata alle allusioni e alle citazioni storiche e letterarie produrrà una forma caleidoscopica e sorprendente. Il romanzo racconta la giornata di Leopold Bloom in giro per la città di Dublino che viene descritta con precisione toponomastica e topografica. Come in “ Dubliners” egli si soffermerà sulla monotonia della vita dublinese. Sandycove  e la Martello Tower,  presente nell’episodio di apertura dell’Ulisse., è ora un museo dedicato alla sua memoria.

“ Voi trovate le mie parole oscure.

L’oscurità è nelle nostre anime, non vi pare?”

GEORGE BERNARD SHAW

Nacque a Dublino nel 1856 da una famiglia protestante. Nel 1876 si trasferì a Londra e influenzato dai giovani intellettuali inglesi aderì alla “ Fabian Society”.Nel 1925 fu insignito del Premio Nobel “ per il suo lavoro intriso di idealismo ed umanità, la cui satira stimolante è spesso infusa di una poetica di singolare bellezza”.Egli fu commediografo eccezionale, padrone della tecnica teatrale e ha lasciato in eredità commedie che ancora oggi appaiono attuali e vivaci.

Approfondimenti:

  • Pigmalione è la sua opera più famosa, grazie alla quale vince anche l’oscar per la migliore sceneggiatura nell’adattamento cinematografico del 1938.

THE CONTEMPORARY AGE (1952 –now)

Ponte Irlanda

SAMUEL BECKETT

Samuel Beckett nasce a Dublino nel 1906 ed è considerate uno degli scrittori più influenti del XX secolo e anch’egli venne insignito del Premio Nobel per la letteratura “ per la sua scrittura, che –  nelle nuove forme per il romanzo e per il dramma – nell’abbandono dell’uomo moderno acquista la sua altezza”.

Approfondimenti:

The Theatre of Absurd

Since the 50’s , a number of dramatist have developed what Marlin Esslin has termed the Theatre of the Absurd, the result of multiple influences like:

  • Ancient mime, Shakespeare’s fools and clowns and the silent figures of silent films
  • French writer Afred Jarry’s Ubu Roi. Whose obsene language and senseless plot challenged the traditional bourgeois theatre
  • The purest form of this movement in drama probably appersa  first in the work of the Russian Arthur Adamov, then in Eugène Ionesco, Jean Genet and Samuel Beckett.

The Theatre of Absurd is concerned with the metaphysical question of the purpose of human existence. The concept of Absurdity derives from the existentialist words of Albert Camus and Jean Paul Sarte. To sum up, existentialist man is a lonely creature confronted by a vast emptiness in which his acts seem insignificant.  ( Face to Face, ED Lang)

RODDY DOYLE E BARRYTOWN

Nato a Dublino nel 1958, nonostante un’infanzia faticosa, diventa insegnante e presta servizio per 14 anni alla Greendale Community School di Kilbarrack, a nord di Dublino, trasposizione reale della fittizia Barrytown che spesso fa da sfondo ai suoi romanzi. Egli è il romanziere che più di tutti è stato in grado di raccontare l’Irlanda dei nostri giorni.

Approfondimenti:

  • In Commitments racconta la storia di un gruppo di musicisti improvvisati che creano un gruppo soul perché “ gli Irlandesi sono i negri d’Europa e i dublinesi sono i negri d’Irlanda”. “The Commitments”  insieme a “ The van” e “ The snapper”  fanno parte della trilogia di Barrytown, romanzi che mescolano amarezza e allegria insieme.
  • Paddy Clark Ha Ha ha, la storia di un bambino che vive nei sobborghi di Dublino
  • Irlandese a 57%

Concludo questo articolo proponendo un testo molto significativo di Roddy Doyle del 2014 che si riferisce all’intervento dell’autore in occasione della XIII edizione di “Letterature” a Roma, dove ai 250 scrittori intervenuti viene chiesto di scrivere un testo inedito ispirato alla citazione di Elias Canetti “ Ognuno, ma proprio ognuno, è il centro del mondo”.

Roddy Doyle The Commitments

Roddy Doyle scrive questo saggio del quale propongo alcuni stralci.

“Sono uno scrittore. Uno scrittore irlandese.

Sono un uomo a cui è capitato di essere scrittore.

Sono un uomo di mezza età. Sono un uomo di mezza età a cui è capitato di essere irlandese, un uomo che non è sempre stato di mezza età ma che è sempre stato irlandese. Sono abbastanza vecchio da ricordarmi zone dell’Irlanda che, negli anni Sessanta, non avevano l’elettricità.

Sono un uomo di Dublino.

Sono un uomo di Dublino a cui non piace quasi niente della musica irlandese.(…)

Mio padre è nato nel 1923 a Dublino. E’ nato cittadino irlandese. Se fosse nato poco più di un anno prima sarebbe stato suddito britannico. E’ arrivato a meno di un anno dalla fine della guerra civile. Le vittime non furono tantissime, ma la frattura fu profonda e molto dolorosa. Mio padre è cresciuto su un versante di quella frattura, il versante repubblicano .Perciò era irlandese, ma essere irlandesi era una novità assoluta. E d è cresciuto fra persone per le quali il nuovo stato era abbastanza irlandese. (…)

Mio padre si chiamava Rory. Gli hanno dato questo nome perché era nato il giorno del primo anniversario dell’esecuzione del leader repubblicano Roy O’Connor. La faccenda si complica e, spero, diventa più interessante ora che vi dico che lo stesso  Rory O’Connor non era sempre stato Rory O’Connor. Aveva scelto la versione gaelica “ Rory” del suo nome Roderick per esprimere il suo nazionalismo irlandese. Quel cambio di nome era una dichiarazione d’indipendenza. (…)

Mio padre Rory è cresciuto in uno stato deciso a non essere inglese. Per molti dei suoi fondatori, il nuovo stato doveva essere agricolo, di lingua gaelica e cattolico. (…)

Mio padre viveva quell’anti-Inghilterra e l’amava, era un patriota: amava essere irlandese molto più di quanto amasse non essere inglese.

Francesca Tamani

E’ docente di lingua inglese e francese presso la scuola secondaria “ A. Chieppi” di Parma. Referente e docente per le certificazioni Esol University of Cambridge e Trinity College e per le certificazioni Delf con Alliance Francaise. Ha collaborato alla stesura del testo “Make it” per la scuola secondaria con Cambridge University Press. Fa parte di un gruppo di lavoro Miur “Orientamente” che cura la didattica per l’orientamento e la progettazione di strumenti didattici. Ha curato l’introduzione della didattica Clil come referente per le lingue all’interno di un progetto verticale.

INVIAMI NOTIZIE E OFFERTE MLA
Iscriviti alle e-mail per ricevere notizie e offerte speciali
Scopri come ricevere in omaggio un corso di inglese pre-partenza della durata di 5 mesi!