Natale in Scozia: ecco come si festeggia

Natale in Scozia: ecco come si festeggia

Anche in Scozia, come molti altri paesi, Natale è un’occasione per mangiare, bere e stare in compagnia dei cari e degli amici. La città si presta molto per il suo fascino ad accogliere il periodo natalizio e la sua atmosfera. Le strade si riempiono di luminarie e i mercatini cominciano a fare capolino.

Una delle attrazioni tipiche di Edimburgo e che simboleggia l’arrivo delle feste sono gli addobbi del Dome: un locale in George Street con enormi colonne, in stilo greco-romano, che già a fine ottobre si illumina di lucine e decorazioni. Al suo interno inoltre viene allestito un enorme albero di Natale. 

Shopping at Christmas Markets

Parlando invece di mercatini, come ogni anno in East Princes St Gardens viene allestito il mercatino di Natale. il classico mercatino con giostre, vin brulè, dolci e prodotti artigianali. A dare ancora di più tutto il calore delle feste contribuisce anche la vista sulla città illuminata. per l’occasione sono allestite anche due piste per il pattinaggio sul ghiaccio. In St. Andrew Square, vicino al mercatino, c’è la più grande. 

Ma cosa mangiano gli Scozzesi a Natale?

Mince pie

Mince pie

Famosa è la minced pie, una torta ripiena di  frutta secca macinata, spezie e liquori distillati. è una specialità British che si trova anche nei supermercati.

Mentre se sentite parlare dei Christmas cracker non pensate ai nostri biscotti salati: sono dei caratteristici  segnaposto natalizi a forma di caramella, tipici del mondo anglossone, con all’interno un regalo che può essere una coroncina di carta, una barzelletta o un indovinello. Sono posizionati sulla tavola durante i pranzi e le cena natalizie. Quando ci si siede a tavola i crackers sono aperti tirandoli per le due estremità. ci si diverte poi a leggere le barzellette e gli indovinelli a tavola.

Christmas Cracker

Christmas Cracker

Vengono sistemati sulla tavola durante i pranzi e le cene a tema natalizio, sia in famiglia e con gli amici, che negli incontri formali con i colleghi di lavoro. Non appena ci si siede a tavola, i crackers vengono aperti tirandoli per le due estremità. I commensali poi indossano la coroncina colorata e si divertono a leggere ad alta voce le barzellette e gli indovinelli. L’usanza inglese e scozzese vuole inoltre che ci si scambino lunghi biglietti con un resoconto dell’anno appena passato e buoni auspici per l’anno alle porte.

 #ChristmasJumperDay

#ChristmasJumperDay

C’è infine il tradizionale #ChristmasJumperDay in cui si decide di andare tutti a lavoro indossando capi imbarazzanti, a chiaro tema natalizio.

Ma l’evento più importante scozzese che ha molto peso in Scozia è il Capodanno, o ‘Hogmanay’. La festa, di origine celtica, veniva celebrate diversamente nelle varie regioni scozzesi, ma in generale tutti si scambiavano doni e si riunivano a casa di amici e parenti.

Per Hogmanay particolare attenzione era riservata al ‘first foot’, ovvero il primo ospite dell’anno: secondo la tradizione infatti il primo ospite che varcava la soglia di casa nel nuovo anno poteva essere portatore di buono o cattivo auspicio.

Ancora oggi per celebrare l’Hogmanay nel centro di Edimburgo il 31 dicembre si svolge un bellissimo street-party con fuochi d’artificio spettacolari, processione di luci, concerti a cielo aperto, mercatini a tema natalizio. Uno spettacolo unico!

 

 

Commenti