Le differenze tra Inglese Americano e Inglese Britannico

Le differenze tra Inglese Americano e Inglese Britannico

Ti è mai capitato di avere la certezza che un termine in inglese (imparato a scuola) si scriva in un determinato modo, per poi con il passare del tempo ritrovarlo scritto in maniera totalmente differente? Quasi a tutti è accaduto diverse volte e più di una volta abbiamo pensato che il problema fosse il nostro e della nostra “memoria”. Allo stesso tempo è capitato di avere la convinzione che alcune parole avessero più traduzioni, semplicemente perché a scuola venivano insegnate in un certo modo, ma nella maggior parte dei casi le vedevamo tradotte in tutt’altro.
Questi dubbi sono esistiti finchè il “nodo non è venuto al pettine”: scrivere “centre” non è più giusto o sbagliato di “center”, “flat” e “apartment” non sono sinonimi, la questione è molto più semplice, a scuola da sempre studiamo l’inglese britannico, mentre il mondo che ci circonda ci propone molto di più l’inglese Americano!
Proprio così! Se fino a questo momento hai pensato che il modo di parlare degli inglese e degli americani si differenziasse solo in quanto a pronuncia e “suoni”, abbandona questa certezza in quanto le differenze sono molte di più e riguardano anche ortografia e vocabolario.

Differenze di pronuncia

Ascoltando l’inglese britannico e quello americano è facile percepire una differenza sostanziale di pronuncia. Ascoltando attentamente un inglese e un americano che dialogano, ciò che si nota subito è che il primo tende a non pronunciare la “r” mentre il secondo si; questo accade perché l’inglese americano è di varietà rotica, ovvero prevede una pronuncia marcata della lettere “R”, qualsiasi sia la sua posizione, mentre il british english è di varietà non rotica, vale a dire che se la “R” si trova dopo una vocale non viene pronunciata. L’unica eccezione a quest’ultima regola avviene quando la consonante in questione è seguita da un’altra vocale, anche se quest’ultima si trova come inizio della parola successiva.
Per chi volesse avere un’idea più precisa di tali differenze, consiglio questo video:

Differenze ortografiche

Le differenze ortografiche sono quelle che nel corso del tempo hanno messo più in dubbio la mia conoscenza della lingua inglese:

  • Alcune parole che nel British English terminano con –tre nell’American English terminano con –ter. Es. Centre – Center.
  • Alcune parole che nel British English terminano con –our nell’American English terminano con –or. Es. Colour – Color.
  • Alcune parole che nel British English terminano -ise nell’American English terminano con –ize. Es. Organise – Organize
  • Alcune parole che nel British English terminano con –tre nell’American English terminano con –ter. Es. Centre – Center.
  • Alcune parole che nel British English raddoppiano le lettere se seguite da desinenza, nell’American English restano invariate Es. Travelling – Travel

 

Vocabolario

Oltre alle suddette differenze l’inglese americano e quello britannico presentano diverse differenze di vocabolario, con situazioni in cui una stessa parola viene tradotta con termini totalmente diversi, oppure un termine può cambiare totalmente significato, e a volte creare situazioni imbarazzanti. Ad esempio il termine “Pants” in America indicherà i “pantaloni” mentre in UK gli “slip”.
Proprio su queste differenze, e su questi equivoci, riporto  un video molto simpatico del comico inglese Mike Jeavons:

 

 

Giusto per riprendere il contenuto del video, e per approfondire la questione, ecco una tabella con i maggiori termini di uso comune che si differenziano nell’inglese britannico e quello americano:

ITALIANO USA UK
Autunno Fall Autumn
Conto del ristorante Check Bill
Antipasti Appetizers Starters
Ascensore Elevator Lift
Appartamento Apartment Flat
Melanzana Eggplant Aubergine
Fila Line Queue
Biscotto Cookie Biscuit
Prenotazione Reservation Booking
Farmacia Pharmacy – Drug store Chemist
Cinema Cinema Movie Theater

 

Per una lista più completa di termini è possibile visitare la pagina http://www.bg-map.com/us-uk.html#NOTES

In conclusione sebbene si parli della stessa lingua, le differenze ci sono e come, pertanto fa attenzione a quest’ultime perché in caso contrario finiresti per parlare un inglese da “fritto misto”, sconsigliato soprattutto se vuoi veramente imparare la lingua e proporti magari nel mondo del lavoro made in UK.

Vuoi imparare di più?

Commenti